Ipertermia e terapia antalgica negli atleti non professionisti

Ipertermia e terapia antalgica negli atleti non professionisti

Ipertermia e terapia antalgica negli atleti NON professionisti (Post n. 12)

Premessa

I Risultati del Secondo Quadro Patologico.

Riprendiamo l’analisi dei risultati degli studi condotti con la fisioipertemia di Easytech Italia su patologie che coinvolgevano le strutture muscolari, tendinee e articolari di diversi quadri patologici.

In modo sommario ti ricordo che la metodica utilizzata è stata la stessa per tutti i soggetti sottoposti ad analisi ma per un approfondimento puoi leggere i precedenti post pubblicati su questo argomento:

Oggi analizzeremo i risultati del secondo quadro patologico studiato, ovvero dei soggetti dediti ad attività sportiva non professionistica affetti da tendinopatia cronica.

Conclusioni

I risultati dell’ipertermia sul quadro algico valutati con la scala VAS, hanno dimostrato in 16 casi un risultato statisticamente significativo e in 13 casi un lieve miglioramento nei vari tempi T4-T7 e T7-T10. Nei 6 quadri di completa risoluzione del quadro algico, vi era una riduzione statisticamente significativa tra i tempi T4-T7 e T7-T10 mentre negli 11 quadri di netto miglioramento del quadro algico, vi era una riduzione evidente tra i tempi T7-T10. Non l’ho capito per il resto è ok

Nel prossimo articolo, riporteremo i risultati condotti sul terzo gruppo di soggetti affetti da lombalgia irradiata.

Approfondimenti

About Luca Barni

Sono Fisioterapista, osteopata e laureato in scienze motorie. Svolgo la mia professione a Montecatini Terme (Pistoia), affiancando al lavoro pratico, l’insegnamento e la ricerca scientifica. Scrivimi lucabarnistudio@gmail.com