Posturologia

La posturologia: la scienza che studia la postura del nostro corpo

 

La posturologia è una scienza che nasce dalla necessità di conoscere i meccanismi posturali come le vie attraverso le quali l’uomo è capace di mantenersi eretto e di adattarsi ai fenomeni gravitatori.

Nei primi del novecento nascono le prime scuole posturali che si concentrano su studi di neurofisiologia e sul sistema tonico posturale; in questa prima visione si pensa che la postura abbia poco di volontario e che quasi tutte le problematiche posturali dipendano da un problema delle vie neurosensoriali che lavorano in eccesso o in difetto.
Viene d’obbligo menzionare personaggi come Babinski, Romberg, Sherington che insieme ad altri medici e scienziati hanno fatto la storia dello studio della postura.

posture a confronto

La posturologia in chiave moderna non rappresenta che la punta di un iceberg di un sistema molto complesso che riguarda una molteplicità di aspetti, ad esempio:

  1. Fattori biomeccanici e neurofisiologici: attraverso l’integrazione dei segnali sensitivi si realizza una risposta motoria che genera un adattamento biomeccanico del corpo realizzato dal sistema locomotore.
  2. Fattori Psicoemotivi: si capisce bene quanto la mente influenzi la nostra postura, infatti tutto ciò che turba la nostra psiche ha un’influenza diretta su di essa; ad esempio persone particolarmente stressate producono una serie di ormoni dello stress che facilitano infiammazioni e quindi modificazioni della loro postura.
  3. Fattori Viscerali: infiammazioni viscerali influenzano il sistema somatico – posturale per l’interconnesione esistente in queste due strutture.

La posturologia, quindi, studia i diversi recettori del corpo (la pelle, l’occhio, l’orecchio, il vestibolo, il piede, le cicatrici,la mandibola ecc..) che, se in disequilibrio, potrebbero alterare la postura dell’individuo causando posizioni corporee scorrette che, anche se in un primo momento risultano asintomatiche, nel tempo potrebbero causare patologie algico-disfunzionali del sistema motorio.

La posturologia va differenzia dalla posturometria, che è lo studio delle misure riguardanti la postura come ad esempio l’altezza delle spalle, i gradi di inclinazione del bacino e altri fattori misurabili con la videografia.

Per analizzare la postura è necessario sottoporsi a un’analisi posturale che analizza il soggetto nei vari piani dello spazio; successivamente si vanno a testare con varie prove manuali e con strumenti come pedane posturali i vari recettori per capire se sono la causa di informazioni non corrette al sistema nervoso, fattore questo che può determinare disfunzioni dell’assetto posturale.

 
Consulta gli articoli del blog sulla posturologia.

I commenti sono chiusi