Zampa d’oca: definizione e patologie connesse

Zampa d'oca

Tendinite della Zampa d’Oca

L’inserzione combinata dei muscoli gracile, semitendinoso e sartorio, nella porzione mediale del ginocchio, forma una struttura che riproduce la membrana natatoria delle oche, da qui il suo nome.

Questi muscoli sono flessori primari e rotatori interni del ginocchio.

La tendinite della zampa d’oca è l’infiammazione di questi tendini nella zona d’inserzione.

Spesso associata a tale sindrome abbiamo la borsite della “zampa d’oca” cioè l’infiammazione della borsa sierosa interposta tra la zampa d’oca e le strutture sottostanti come il legamento collaterale mediale.

Perché si realizza?

Il dolore è causato dall’infiammazione dei tendini della “zampa d’oca”, associato o meno all’infiammazione della borsa anserina.

Le statistiche mediche riferiscono che questa sindrome è più comune nelle donne con osteoartrite del ginocchio e in sovrappeso. Tuttavia, il grado di gravità della sindrome non è correlato al livello di degenerazione, è nel ginocchio.
Si crede che sia più comune nelle donne perché hanno un bacino più largo che causa un angolo del ginocchio che porta a un aumento della pressione nella zona di inserimento dei tendini della zampa d’oca.
Inoltre i soggetti diabetici sono coinvolti in grande percentuale.

In che sport si verifica più frequentemente?

Questa è una condizione che principalmente si sviluppa nei fondisti o in giovani atleti (in questo secondo caso per una “sportivizzazione” precoce).

All’interno l’eziologia comprende: traumi, retrazione dei muscoli posteriori della coscia, esostosi o prominenza ossea sulla zona mediale del ginocchio, piede piatto, ginocchio valgo.

Sintomi

Questi includono:

  • dolore nella faccia antero-mediale del ginocchio in particolare quando si va su o giù per le scale;
  • dolore alla palpazione nella zona e occasionalmente edema e consistenza densa del tessuto.

I pazienti possono avere dolore notturno e rigidità mattutina per più di un’ora. I disagi appaiono anche ad alzarsi e/o a sedersi su una sedia.

Diagnosi tendinite della zampa d’oca

Nella maggior parte dei casi, mani esperte e una clinica adeguata sono sufficienti per diagnosticare il problema; in un secondo momento possiamo fare un’ecografia o una risonanza magnetica per aiutare a confermare la diagnosi clinica.

La scomparsa del dolore dopo l’iniezione di anestetico locale può contribuire alla diagnosi.

Trattamento tendinite della zampa d’oca

Il trattamento iniziale dovrebbe comprendere il riposo del ginocchio interessato, crioterapia (per periodi di 15 minuti) in casi acuti e antinfiammatori se prescritti dal medico.

L’utilizzo di un cuscino tra le gambe durante la notte può essere necessario.

Nei pazienti obesi è necessario e fondamentale perdere peso.

Non dobbiamo dimenticare di valutare ed eventualmente correggere fattori secondari come i piedi piatti.

Il controllo del diabete non deve essere ignorato.
Si dovrebbero anche eseguire esercizi isometrici per prevenire ipotrofia del quadricipite.

Nella fisioterapia gli ultrasuoni sono stati documentati come efficaci nel ridurre il processo infiammatorio di tale sindrome. Inoltre, il lavoro di rinforzo della muscolatura del quadricipite (in particolare del vasto mediale) è fondamentale, soprattutto negli ultimi 30 gradi di estensione.

Lo stretching dei muscoli flessori e rotatori interni del ginocchio può fornire una riduzione significativa della pressione nella “zampa d’oca” e della borsa anserina.

Sarà poi fondamentale, nella fase di riatletizzazione, rieducare la corsa e l’appoggio del piede nella sua corretta biomeccanica al fine di prevenire recidive.

Bibliografia

  1. Rennie WJ, Saifuddin A. Pes anserine bursitis: incidence in symptomatic knees and clinical presentation. Skeletal Radiol. 2005 Jul;34(7):395-8.
  2. Clin Rheumatol. 2014 May 6. [Epub ahead of print] Prevalence of pes anserine bursitis in symptomatic osteoarthritis patients: an ultrasonographic prospective study. Uysal F1, Akbal A, Gökmen F, Adam G, Reşorlu M.
  3. Sports Specialization is Associated With an Increased Risk of Developing Anterior Knee Pain in Adolescent Female Athletes. Hall R, Barber Foss K, Hewett TE, Myer GD. J Sport Rehabil. 2014 Mar 12. [Epub ahead of print] PMID: 24622506 [PubMed – as supplied by publisher].
  4. G. Lambertini, Manuale di Anatomia dell’Uomo, vol. 1., Piccin.
 
 

About Luca Barni

Sono Fisioterapista, osteopata e laureato in scienze motorie. Svolgo la mia professione a Montecatini Terme (Pistoia), affiancando al lavoro pratico, l’insegnamento e la ricerca scientifica. Scrivimi lucabarnistudio@gmail.com

Leave a Comment