La fascite plantare

La fascia plantare detta anche aponeurosi plantare o legamento arcuato è costituita da tessuto fibroso, origina dal calcagno e si inserisce su tutte le falangi prossimali. E’ situata profondamente allo strato sottocutaneo e ricopre i muscoli del piano superficiale della pianta del piede.

La fascia plantare, come funzionalità, irrigidisce l’arco longitudinale mediale e laterale e riduce l’appiattimento degli archi, decelera insieme al tricipite surale la pronazione dell’articolazione sottoastragalica durante la fase di contatto e aiuta la supinazione della stessa durante l’appoggio intermedio, assistendo la propulsione; si comporta come un meccanismo ad argano che assorbe e cede forza.

Quindi l’aponeurosi plantare è un importante stabilizzatore degli archi plantari del piede in statica ed inoltre è indispensabile per una normale funzione del piede durante la deambulazione.

Fascite plantare_piede

La fascia plantare si trova abitualmente a sopportare, durante il normale cammino, ad ogni passo, un carico pari a circa due volte il peso corporeo: andando avanti con l’età il tessuto grasso a livello della pianta del piede, che funziona come un cuscinetto, tende a ridursi e questo può portare a sviluppare delle fasciti plantari date dal cambiamento istologico della struttura; nello sportivo questa infiammazione è causata da stress ripetuto su questa stessa struttura.

La fascite plantare è un’entesopatia dolorosa della superficie plantare del piede caratterizzata da infiammazione e fibrosi della fascia plantare.
La tensione della fascia plantare in dorsiflessione di dita e caviglia (quindi durante il carico) scatena il dolore.

La diagnosi è clinica; l’eventuale ruolo della diagnostica per immagini è quello di confermare il dubbio clinico e/o guidare i trattamenti, in particolare con fattori rigenerativi fatti con infiltrazioni eco guidate.

Il dolore di solito compare sulla faccia plantare del tallone a livello del tubercolo calcaneare mediale (80% dei casi); più raramente è diffuso sulla pianta del piede lungo il decorso dell’aponeurosi plantare e sulla faccia mediale del piede (20%).

La fascite plantare colpisce almeno una volta il 10 % della popolazione, ha un costo sanitario annuale compreso tra i 192 e i 376 milioni di dollari ed è responsabile di circa 1 milione di visite mediche al mondo per anno.

I fattori predisponenti sono:
• Obesità
• Ridotta dorsiflessione della caviglia (per accorciamento muscolare o patologie scheletriche)
• Piede piatto, piede cavo
• Ridotto spessore del tendine di Achille
• Artropatie sieronegative (S. di Reiter, spondilite anchilosante, psoriasi).

Dobbiamo considerare la diagnosi differenziale costituita da:
– Borsiti plantari
– Fratture da stress calcaneare
– Sindrome del tunnel tarsale
– Atrofia tessuto adiposo plantare (diabete)
– Lesioni sottocutanee plantari

Il trattamento è solitamente conservativo: riposo, FANS, ortesi plantari, terapia fisica, infiltrazioni e chinesiterapia. (Esito positivo nel 90% dei casi)

Se il trattamento conservativo fallisce abbiamo quello chirurgico ortopedico: fasciotomia parziale, a cielo aperto o endoscopica. (Indicazione dopo almeno 12 mesi di terapia conservativa non efficace).

 

Bibliografia:
Diagnosis and treatment of plantar fasciitis. Goff JD1, Crawford R. – Am Fam Physician. 2011 Sep 15;84(6):676-82.
Plantar fasciitis, a self-limiting condition, is a common cause of heel pain in adults. It affects more than 1 million persons per year, and two-thirds of patients with plantar fasciitis will seek care from their family physician. Plantar fasciitis affects sedentary and athletic populations. Obesity, excessive foot pronation, excessive running, and prolonged standing are risk factors for developing plantar fasciitis.
Kirby KA: Ten Biomechanical Functions of the Plantar Fascia. Belgian Podiatry Lustrum Conference. Artevelde University College, Ghent, Belgium, 22-23/03/2012.
– Ward ED et al.: In vivo forces in plantar fascia during stance phase of gait. Sequential release of plantar fascia. JAPMA 2003;93(6):429-442
– J Am Podiatr Med Assoc. 2003 May-Jun;93(3):234-7.-Plantar fasciitis: a degenerative process(fasciosis) without inflammation Lemont H1, Ammirati KM, Usen N.

 

Diapositiva1-fascite_plantare-Luca_Barni Diapositiva2-fascite_plantare-Luca_Barni.jpg Diapositiva3-fascite_plantare-Luca_Barni Diapositiva4-fascite_plantare-Luca_Barni Diapositiva5-fascite_plantare-Luca_Barni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *