La capsulite adesiva

La Capsulite adesiva o spalla congelata, è una patologia con una incidenza di circa il 2% della popolazione. Gli autori americani la chiamano “Frozen Shoulder”, termine che fu coniato per la prima volta nel 1934 dal chirurgo Dr. Ernest Amory Codman.
capsulite adesiva
La Capsulite adesiva è definita come una rigidezza dell’articolazione gleno-omerale associata a dolore acuto tanto che il paziente non riesce a fare alcun movimento: infilare una camicia, pettinarsi, alzare un bicchiere.

La maggior parte degli autori la classifica in base all’eziologia che può essere idiopatica o traumatica.
Eventi traumatici, immobilizzazione della spalla, diabete mellito, malattia della tiroide, malattie cardiache, malattie polmonari, disordini neurologici, fattori psichiatrici e la reazione a determinati farmaci sono fattori predisponenti.

La Capsulite adesiva può anche essere classificata a seconda della fase della malattia:
• Fase di congelamento: dolore acuto si manifesta sia nei movimenti limitandone il range, sia a riposo. Questa fase dura 2-9 mesi;
• Fase congelata: la limitazione del movimento è più significativa del dolore. Questa fase dura solitamente dai 3 ai 12 mesi dopo la prima fase;
• Fase di scongelamento: miglioramento del dolore e miglioramento della mobilità della spalla. Può durare fino a 3 anni.

In questa patologia della spalla si assiste a una modificazione tissutale della sinovia e della capsula: in un primo periodo abbiamo un’infiammazione della sinovia, nel secondo una sua ipertrofia seguita nella terza fase da un ispessimento capsulare per chiudersi nel quarto stadio con una fibrosi del “manicotto”.

Il trattamento iniziale è conservativo con fisioterapia fisica, terapia manuale, trattamenti osteopatici, chinesiterapia e se prescritto dal medico farmaci analgesici; se questo iter terapeutico non fosse sufficiente o non efficace può essere eseguito il trattamento chirurgico che consiste nel “release”chirurgico in artroscopia o a cielo aperto. (La capsula e legamenti sono sezionate a fine di ridare mobilità all’articolazione).

Ecco un approfondimento con alcuni esercizi di recupero a seguito della presenza della Capsulite adesiva:

Bibliografia Articolo

S.Brent Brotzman Kevin E.Wilk: “La riabilitazione in ortopedia – Lesioni della spalla 2004”; 227/231.
Baums MH, Spahn G, Nozaki M, Steckel H, Schultz W, Klinger HM. Functional outcome and general health status in patients after arthroscopic release in adhesive capsulitis. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2007;15(5): 638-44.
Baring T, Emery R, Reilly P. Management of rotator cuff disease: specific treatment for specific disorders. Best Pract Res Clin Rheumatol.2007;21(2): 279-94.

I commenti sono chiusi